Knowage – Interrogare database in maniera visuale con QBE (Query by Example)

Knowage (www.knowage-suite.com) è una suite open source di Business Intelligence, che discende dal ben conosciuto SpagoBI.

In questo articolo del Blog di AIKnow.info, vedremo come creare un QBE (Query By Example), utile quando si vuole dare all’utente finale la possibilità di interrogare database in maniera visuale, cioè senza usare linguaggi di interrogazione come SQL.

Nella seguente immagine (Fig.1) è rappresentata l’interfaccia del QBE. A sinistra sono disponibili le tabelle riguardanti i i fatti che possono essere analizzate semplicemente trascinando gli attributi di interesse nel pannello centrale , dove è anche possibile ordinarli, raggrupparli, filtrare le informazioni risultanti usando vari principi e così via.

Fig.1 L’interfaccia del Query By Example di Knowage

Nel seguito vedremo la procedura da seguire per ottenere il precedente risultato. Assumiamo di avere Knowage installato e di disporre di uno schema di database dedicato. Anche se i dati di interesse risiedono già in un database, è comunque buona norma lavorare in uno schema separato al fine di evitare interferenze tra i sistemi informativi operazionali e quelli di Business Intelligence. In questo modo è possibile gestire meglio anche i processi di ETL (Extract, Transform and Load), una parte essenziale di un sistema di Business Intelligence.

In questo esempio sono stati utilizzati alcuni data set prelevati dal portale open data dati.italiaitalie.it che sono stati caricati in uno schema MySQL dedicato usando l’utility Import Wizard disponibile nel software Toad for MySQL (Fig.2).


Fig.2 Import Wizard di Toad per MySQL

Come risultato in MySQL sono a disposizione 7 tabelle riguardanti alcuni fatti di interesse: popolazione residente assoluta e relativa, consumi di energia, depositi in banca, reddito disponibile, impieghi bancari totali, furti nelle abitazioni. Queste tabelle possono essere collegate attraverso gli attributi Territorio e Anno.


Fig.3 dati caricati in My SQL

Ora possiamo aprire Knowage e applicare le configurazioni richieste per costruire il QBE.
Il primo passo è quello di definire un nuovo Data Source. Questo è possibile  accedendo a Knowage come amministratore e usando il menu Data Source. La Fig. 4 illustra le configurazioni per MySQL.

Fig.4 Configurazione del Data source

Il secondo step è definire il Business Model: questo è possibile accedendo al Catalogs-Business Model catalog e fornendo le informazioni richieste (Fig.5).
Al fine di profilare semplicemente l’accesso degli utenti ai dati, è importante definire una categoria specifica (ITALIA) per il Business Model. Questo può essere fatto attraverso il Menu Impostazioni Server – Gestioni domini (Fig.6)


Fig. 5 Interfaccia di definizione di un nuovo Business Model

Fig. 6 Definizione di una nuova categoria di Business Model

Una volta fornite le informazioni richieste in Fig.5, cliccando su Salva viene abilitato il bottone di creazione del Meta modello. Il primo passo per definire il Meta modello è quello di scegliere le tabelle da includere dalla lista che proviene dal Data source (Fig.7).

Fig.7 Selezione delle tabelle dal Data source

Cliccando su continua è possibile editare il Business Model. E’ importante definire per ogni tabella la chiave da usare (Fig.8) e la relazione tra tabelle (Fig.9)


Fig.8 Selezione delle chiavi


Fig.9 Definizione delle relazioni

Una volta create tutte le relazioni, tornando al Menu Catalogs – Business Models catalog, e selezionando quello appena creato, è disponibile un nuovo bottone GENERATE (Fig.10 e 11) che consente la creazione del datamart richiesto per interrogare il Meta modello dall’interfaccia dello spazio di lavoro.


Fig.10 Interfaccia di creazione del Modello di Business con
disponibile il bottone GENERATE


Fig.11 Dialog box per confermare la creazione del Datamart

Perchè un utente possa lavorare con il Meta modello appena creato, è necessario attribuirgli i necessari permessi. Questo può essere fatto accedendo al menù Profile Management – Role Management e permettendo la categoria di Business Model ITALIA al ruolo desiderato (Fig.12). Se il ruolo o l’utente non è già presente, è possibile aggiungerlo attraverso il menu Roles Management o Users Management nella sezione Profile Management.


Fig.12 Aggiunta della categoria ITALIA al ruolo dell’utente

Ora accedendo a Knowage con un utente con il profilo corretto, è possibile trovare il Meta modello nella sezione Data-Models (Fig.13).


Fig.13 workspace dell’utente con il meta modello disponibile

Cliccando sull’icona della lente di ingrandimento si aprirà l’interfaccia QBE (Fig.14). Nella colonna di sinistra è possibile trovare le tabelle disponibili, e per ognuna i relativi attributi. E’ possibile selezionare quelli di interesse trascinandoli nella finestra dell’editor di Query. qui è possibile definire varie proprietà da applicare all’attributo (Alias, Ordinamento etc.) e i filtri necessari.


Fig.14 Interfaccia QBE

Quando si è certi degli attributi e delle relative proprietà, è possibile vedere un’anteprima del report (Fig. 15) usando il comando in alto a destra del pannello di editing della Query. Questo può essere salvato per successivi usi attraverso l’icona del floppy disk.


Fig.15 Anteprima del Report

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *